Domenica 19 Gennaio 2020
NOTIZIE

Impresa è Donna: Roberta Capizzi, ristorante Me Cumpari Turiddu, si aggiudica il primo posto

Avvocato pentito, dopo brillanti esperienze a Milano e a Londra è tornata a Catania e scommesso sulla ristorazione per offrire la stessa ospitalità che si trova a casa del “Cumpari” siciliano

Catania, 18/12/2019

Avvocato pentito, dopo brillanti esperienze a Milano e a Londra è tornata a Catania e scommesso sulla ristorazione per offrire la stessa ospitalità che si trova a casa del «Cumpari» siciliano, dove ad ogni ora la porta è aperta e la tavola sempre imbandita. Roberta Capizzi, con il suo ristorante Me Cumpari Turiddu, si aggiudica il primo posto a Impresa è Donna, il contest organizzato da Terziario Donna Confcommercio Catania per far emergere sul territorio il tessuto imprenditoriale femminile.

Alla serata tenutasi in un noto locale di Catania erano presenti le 14 imprenditrici finaliste - che hanno inviato uno scatto fotografico che rappresenta la propria personalità nella loro vita aziendale accompagnato da una breve biografia - scelte da una giuria di tutto rispetto composta da Ausilia Boemi (giornalista «La Sicilia»); Giuseppe Condorelli (Imprenditore); Rina Florulli (Vice Presidente Nazionale Soroptimist); Ornella Laneri (Presidente AIDDA Sicilia); Barbara Mirabella (Assessore alla pubblica istruzione, Comune di Catania); Andrea Passanisi (Presidente Coldiretti Catania); Viola Sorbello (Presidente Legambiente Catania).

Al secondo posto sono arrivate Maria Carmela e Angelica Sciacca, le sorelle che hanno fatto rivivere la Libreria Prampolini, la più antica di Catania, introducendo «librolesto» servizio a domicilio su Catania e provincia e spedizioni in territori dove non sono presenti librerie fisiche. Un modello che vuole mettere al centro il rapporto umano, il confronto e lo scambio.

Luciana Cavalli, si afferma al terzo posto con la sua azienda Cavalli Calzature. Stilista catanese che lavora da tempo nel settore come artigiana, ha ristrutturato l'edificio di via della Mecca che negli anni 30 ospitava la fabbrica di calzature dei fratelli Gravagna riportandola in attività.

«Per noi hanno vinto tutte!» Ha esordito Matilde Cifali, presidente di Terziario Donna Confcommercio Catania «Sono onorata di presiedere questa grande squadra. Ci piace definirci portatrici sane di cambiamento, il nostro motto è Verbant movent, exempla trahunt - più che le parole persuadono gli esempi - infatti vogliamo portare avanti e far conoscere i buoni esempi che contribuiscono alla crescita della nostra bellissima isola. Si può e si deve fare impresa nel nostro territorio, come dimostrano le storie delle nostre donne».

   Seguici su Facebook