Lunedì 26 Settembre 2022
NOTIZIE

I FORNITORI OSPEDALIERI DI CONFCOMMERCIO IN AUDIZIONE ALLA REGIONE

*Mercoledì 14 ottobre alle ore 10,30 *il Presidente dei Fornitori Ospedalieri di Sicilia di Confcommercio ( *As.F.O. Sicilia *) dott. Rosario Claudio Maravigna sarà in audizione alla _VI° Commissione sanità dell'Assemblea regionale Siciliana._ Il dott. Maravigna esporrà all'organismo assembleare il punto di vista dei fornitori ospedalieri che giudicano fortemente dannosa e controproducente per le

ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA, 13/10/2009

Mercoledì 14 ottobre alle ore 10,30 il Presidente dei Fornitori Ospedalieri di Sicilia di Confcommercio ( As.F.O. Sicilia ) dott. Rosario Claudio Maravigna sarà in audizione alla VI° Commissione sanità dell'Assemblea regionale Siciliana.
Il dott. Maravigna esporrà all'organismo assembleare il punto di vista dei fornitori ospedalieri che giudicano fortemente dannosa e controproducente per le casse regionali la modifica degli acquisti dei Dispositivi Medici ideata e portata avanti dall`assessore Russo.
Una tale riforma non c'è dubbio che produce indubbiamente risparmi sulla spesa sanitaria complessiva ma, certamente favorisce la diffusione di concentrazioni di offerenti, o peggio, crea maggiori opportunità nel facilitare «inconsapevolmente» la formazione di oligopoli e monopoli che nel breve periodo, potrebbero compromettere definitivamente il comparto economico finanziario costituito dalle imprese territoriali, operanti nel settore delle forniture di servizi e dispositivi medici, presenti nella nostra regione.
Noi Fornitori Ospedalieri di Confcommercio riteniamo che altre siano le soluzioni per garantire il risparmio, senza favorire la distruzione del tessuto imprenditoriale locale ( sia le P.M.I. sia le Multinazionali ), ad esempio il risparmio sulle spese in ordine alla corretta governance, le spese sul personale ospedaliero mal utilizzato ed infine la riduzione dei costi per interessi passivi e spese legali in ordine al ritardo nei pagamenti. Piaga quest`ultima fortemente presente in Sicilia.
In questo delicato settore non si può considerare sempre e solamente Il solo prezzo sic et simpliciter, è necessario valutare soprattutto il servizio che oggi spesso ruota attorno al D.M.. Bisogna considerare quanto è preziosa e auspicabile la presenza sul territorio delle imprese, poiché con la loro tempestività garantiscono spesso e volentieri, un servizio essenziale che consente notevoli risparmi alle Aziende Ospedaliere ( vedi conto deposito, corsi d`addestramento al personale medico e paramedico, presenza nelle sale operatorie con «tutor e/o specialist»). La politica deve porre piuttosto l`attenzione, data la peculiarità dei D.M., alla formulazione di capitolati che tengano conto delle varie esigenze dei clinici e quanto sia importante privilegiare l`appropriatezza nell`uso degli stessi. I medici chirurghi, i tecnici, non possono essere costretti ad utilizzare dispositivi che non abbiano tutte le caratteristiche di qualità e sicurezza tali d`assicurare la migliore performance, nell`interesse del malato.
Occorre monitare la situazione delle imprese locali per non stravolgere il tessuto imprenditoriale/commerciale/industriale regionale e non innescare ben più gravi problemi sociali.

   Seguici su Facebook