Domenica 29 Marzo 2020
NOTIZIE

Canone RAI speciale per i pubblici esercizi

Entro il 31 GENNAIO 2020 gli esercizi pubblici dovranno rinnovare l`abbonamento speciale alla RAI per gli apparecchi televisivi e radiofonici presenti nelle loro attività.

Catania, 24/01/2020

Entro il 31 GENNAIO 2020 gli esercizi pubblici dovranno rinnovare l'abbonamento speciale alla RAI per gli apparecchi televisivi e radiofonici presenti nelle loro attività.
Gli importi del canone RAI non hanno subito nessuna variazione rispetto al 2019 e sono consultabili al seguente link: http://www.canone.rai.it/Speciali/Categorie.aspx.
Per quel che concerne le modalità di pagamento si ricorda che, oltre a quelle tradizionali - bollettini di c/c postale inviati alle imprese dalla RAI prima della scadenza, addebito diretto sul conto corrente bancario c.d. «SEPA - da quest'anno è possibile effettuare i pagamenti del Canone Radiotelevisivo Speciale con carte di credito dei principali circuiti internazionali con commissioni a carico di Rai.
Il servizio è fornito da INTESA SAN PAOLO S.p.A. e la procedura da seguire prevede di contattare il Call
Center Rai al numero verde 800.938.362 (per tutti i paesi al di fuori dell'Italia la numerazione è +3906-87408198). Occorrerà fornire l'intestazione e il numero dell'abbonamento, nonché un indirizzo di posta elettronica al quale l'operatore invierà un link (valido 15 gg), cliccando sul link e seguendo le istruzioni si potrà procedere al pagamento con carta di credito direttamente sulla piattaforma della banca e senza necessità di fornire all'operatore telefonico i dati delle carte di credito.
Per tutte le altre informazioni (variazioni, disdette, ecc.) si rinvia al sito della RAI consultabile al seguente indirizzo http://www.canone.rai.it/Speciali/Speciali.aspx.
Si rammenta che ai sensi dell'art. 16 comma 2 della Legge n. 488/1999 il canone speciale per la televisione ricomprende anche quello per la radio; pertanto, i soggetti che hanno nel proprio locale sia radio che televisione sono tenuti a pagare solo il canone per la televisione, mentre i soggetti che hanno la radio ma non la televisione saranno tenuti al pagamento del canone speciale per gli apparecchi radiofonici.

   Seguici su Facebook