Domenica 17 Dicembre 2017
NOTIZIE

Ristoratori e celiachia: come prepararsi ad accogliere il cliente celiaco

E` stato un incontro molto partecipato, quello su Celiachia e Ristorazione organizzato da FIPE Confcommercio negli spazi di Etna Food Academy.

Catania, 04/10/2017

E' stato un incontro molto partecipato, quello su Celiachia e Ristorazione organizzato da FIPE Confcommercio negli spazi di Etna Food Academy. Un convegno per informare i ristoratori sulla best practice da tenere in cucina quando il cliente è celiaco, che ha visto insieme medici e operatori della ristorazione. Relatori sono stati Dario Pistorio, presidente regionale e provinciale FIPE Confcommercio; Massimo Spina, dirigente medico, responsabile regionale per la celiachia infantile; Lucio Ferlito, imprenditore della ristorazione; Giuseppina Costa, presidente regionale AIC; Luigi Di Bella, consulente di igiene e sicurezza alimentare; moderatore il giornalista Andrea Lodato. «La direttiva è ancora molto vaga e non fornisce strumenti precisi al ristoratore che voglia offrire un servizio sicuro al cliente celiaco - ha detto il presidente Pistorio - Da qui l'esigenza di informare i nostri colleghi perché dobbiamo aumentare la qualità della ristorazione ed essere in grado di accogliere i celiaci. Il celiaco, oggi, non si accontenta più della semplice bistecca e l'insalata ma, entrando in un ristorante, si aspetta un menù vario, di qualità e di essere trattato con le stesse modalità utilizzate per gli altri clienti». Dall'incontro è emerso che la celiachia viene purtroppo ancora oggi confusa con una semplice intolleranza alimentare e che vi è molta confusione a causa di una carenza normativa che non permette al ristoratore che voglia fare ristorazione gluten free di avere precisi riferimenti. Importante la testimonianza di chi si è già adeguato, come ha raccontato Lucio Ferlito, imprenditore della pizzeria Al Vicolo Pizza&vino: «Ho realizzato nel mio locale un laboratorio separato per garantire la massima sicurezza ai clienti con questa problematica ma sta all'etica e alla sensibilità del ristoratore adottare accorgimenti tali da offrire un servizio sicuro al cliente celiaco proprio perché c'è scarsa conoscenza dei protocolli da seguire».Esistono corsi di formazione che l'Associazione Italiana Celiachia fornisce a coloro che vogliono approfondire, ha spiegato la presidente Giuseppina Costa, siano essi celiaci o persone che con questa tematica devono confrontarsi, che devono imparare a rispettare specifici requisiti tecnici su attrezzature, personale e procedure di preparazione e somministrazione dei pasti. All'incontro è seguito uno show cooking con degustazione: gli chef Raffaele Soldati, Nino Ferale, Giovanni Trimboli e Vincenzo Zignale hanno realizzato prodotti dolci e salati dimostrando che ormai essere celiaci non significa essere penalizzati nel gusto.

Gas Natural
Special Brill
   Seguici su Facebook