Lunedì 25 Giugno 2018
NOTIZIE

Fa tappa a Catania il roadshow organizzato dalla FIPE Confcommercio sul nuovo CCNL

Per presentare il nuovo e primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dei settori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e del Turismo che riguarda gli operatori del fuoricasa italiano (addetti della ristorazione commerciale e collettiva, trattorie, osterie, bar, pub, piadinerie, pizzerie, mense, stabilimenti balneari, discoteche, etc.)

Catania, 28/05/2018

Per presentare il nuovo e primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dei settori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e del Turismo che riguarda gli operatori del fuoricasa italiano (addetti della ristorazione commerciale e collettiva, trattorie, osterie, bar, pub, piadinerie, pizzerie, mense, stabilimenti balneari, discoteche, etc.) è arrivato stamattina in città il presidente nazionale della Federazione Lino Enrico Stoppani, che, insieme al presidente regionale FIPE Confcommercio Dario Pistorio, ha incontrato i presidenti regionali e gli addetti ai lavori nella sede di via Mandrà.

«La Federazione - ha esordito il presidente Stoppani - deve migliorare i rapporti col territorio attraverso una maggiore sensibilità all'ascolto delle istanze degli operatori del settore, deve fornire supporto e collaborazione, solo così possiamo puntare alla crescita dei valori corporativi». E esortando a una maggiore attenzione verso i territori Stoppani fornisce le sue indicazioni: «Occorre puntare sull'aggregazione per creare un progetto vero di rilancio della federazione e diventare un punto di riferimento saldo e concreto per gli imprenditori».

Il futuro delle attività dei pubblici esercizi passa anche dal nuovo contratto di lavoro, illustrato, insieme a Stoppani, dalla responsabile Area Lavoro di Confcommercio Catania dott.ssa Silvia Carrara.

Si tratta di un Contratto collettivo nuovo, autonomo ed indipendente rispetto ai precedenti CCNL. Le parti firmatarie, FIPE, ANGEM, LEGACOOP PRODUZIONE E SERVIZI, FEDERLAVORO E SERVIZI, CONFCOOPERATIVE, AGCI Servizi, FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS-UIL, hanno stabilito una validità quadriennale al nuovo accordo, con decorrenza dal 1° gennaio 2018 e scadenza al 31 dicembre 2021. Sono molte le novità che riguardano la parte economica e normativa presenti nel nuovo CCNL e che intervengono nella corretta gestione del rapporto di lavoro da parte delle aziende. Per questo la Federazione Italiana Pubblici Esercizi, in questa fase di passaggio al nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, è a disposizione delle imprese per offrire la massima assistenza ad ogni livello.

   Seguici su Facebook